seguici su  
Campus a 4 Zampe / Extra 4 Dogs
Il concept di Campus è di per sé un progetto di networking nell’ambito del quale agiscono vari professionisti del settore che diventano “attori-protagonisti” in grado di produrre valore aggiunto per se e per la rete. Con questo spirito, nel Campus collaborano operatori specializzati del settore cinofilo in grado di offrire numerosi servizi votati all’educazione ed al benessere del nostro AMICO A 4 ZAMPE.
 
Scopri i servizi erogati dai nostri partners o chiedi maggiori informazioni contattando i nostri uffici.

Asilo

L’asilo per gli UMANI, ed in particolari per i bambini, nasce dall’esigenza di far socializzare i bambini e di insegnare loro le regole, il rispetto degli orari, a giocare insieme agli altri, a condividere, insieme ad altre piccole nozioni inerenti scrittura, lettura e numeri. Ha senso aspettarsi la stessa cosa dagli asili per cani? La risposta è sì.
 
L’asilo per CANI, infatti, nasce da una medesima esigenza di fornire un servizio a quelle famiglie che sono fuori tutto il giorno e non riescono a tornare per portare i loro cani fuori, o non riescono a spezzare le loro giornate in maniera adeguata. E’ infatti ovvio che, come per il mondo UMANO, anche per quello CANINO non si può pensare di parcheggiare un cane otto ore in un recinto senza fare nulla. Pertanto, il servizio di asilo consisterà in un momento di svago e socializzazione del vostro cane che, sotto il vigile controllo di un operatore cinofilo ENCI di esperienza, condividerà spazi e giochi con altri cani. Combinando il servizio di asilo con quello di UFFICIO A 4 ZAMPE, potrai far visita, nelle pause dal lavoro, al tuo amico a quattro zampe e controllare i risultati del suo percorso di socializzazione con gli altri cani. È ovvio che il vostro cane dovrà essere felice, soddisfatto, stanco, ma non distrutto; cioè dovrà essere felice di rivedervi, ma anche felice di tornare in asilo. Sarà quindi importante seguire consigli ed indicazioni degli operatori cinofili: tra questi, il primo di strutturare il servizio mensile di asilo su un massimo di 2 mezze giornate/settimana nell’ambito.
 
Per ogni informazione su prezzi ed orari contatta i nostri uffici il SECI CAMPUS Impresa
 

Educazione Comportamentale per Cuccioli - Puppy Class

Si riferisce all'acquisizione di conoscenze, abilità e capacità come risultato di un insegnamento o della pratica ad una certa disciplina. Il metodo tradizionale di addestramento del cane è da sempre basato su tre criteri: la ripetizione, la gratificazione e la punizione. Un tempo per punizione si intendeva la punizione corporale. Oggi per punizione si intende sgridare il cucciolo quando fa qualcosa di vietato. Nel sistema tradizionale i tre criteri vengono applicati in modo paritetico. Il comportamento giusto viene premiato.

La ricompensa viene data alla fine di ogni esercizio eseguito in modo corretto e può essere un complimento o un bocconcino. In questo modo il cucciolo associa l’azione richiesta alla ricompensa e attraverso il meccanismo della ripetizione memorizzerà per sempre che eseguire i comandi richiesto è per lui fonte di piacere. Il comportamento vietato viene punito all’istante sgridando il cucciolo. La punizione ha lo scopo di inibire psicologicamente un’azione negativa. Il cucciolo in tal modo assocerà un ricordo negativo ad ogni comportamento negativo e tenderà a non ripeterlo di nuovo. L’immediatezza è indispensabile perché dopo qualche secondo dalla fine di un’azione il cucciolo la dimentica, quindi se viene sgridato 10 secondi dopo non riuscirà ad associare l’azione negativa alla punizione. Il criterio della ripetizione è alla base di ogni sistema educativo e consente di testare la velocità di apprendimento del cucciolo. Richiede pazienza e dedizione e mira a consolidare la memorizzazione dei comandi impartiti. Il corso è basato su 10 lezioni al termine delle quali il tuo cucciolo avrà imparato i comandi più importanti per una più facile interazione quotidiana con il proprio padrone: il RICHIAMO, il SEDUTO, il TERRA, il RESTA e tanto altro ancora. Il corso è indirizzato ai cani di età compresa tra i 3 mesi e i 18 mesi.
 
Per i costi ed ogni ulteriore informazione si invita a contattare i nostri uffici del SECI CAMPUS Impresa.
 

Educazione Comportamentale per Cani Adulti

Può avere una doppia finalità:
  • Consolidare e rafforzare l’educazione comportamentale impartita ai cuccioli durante il puppy class;
  • Correggere e migliorare l’educazione comportamentale di cani adulti che non hanno affrontato, da cucciolo, un precedente percorso di educazione
Le metodologie di base sono le stesse del puppy class; è di sicuro richiesta all’operatore ed all’UMANO una maggiore perseveranza causata da una probabile maggiore reticenza nell’apprendimento conseguente al carattere forte di un cane adulto. Il corso è basato su 10 lezioni al termine delle quali il tuo cane avrà imparato i comandi più importanti per una più facile interazione quotidiana con l’UMANO: il RICHIAMO, il SEDUTO, il TERRA, il RESTA e tanto altro ancora. Il corso è indirizzato ai cani di età superiore ai 18 mesi.
 
Per i costi ed ogni ulteriore informazione si invita a contattare i nostri uffici del SECI CAMPUS Impresa.
 

Dog-Sitting

Come avviene per il baby-sitting, anche per i nostri AMICI A 4 ZAMPE esiste una persona, il dog sitter, che si offre di trascorrere del tempo per accudire il CANE quando l’UMANO è momentaneamente indisponibile.
 
Ma, cosa fa in dettaglio un dog sitter?
 
Il dog sitter è il tuo fedele assistente “temporaneo” nella cura del tuo cane in quanto ti aiuta ad assicurare il benessere e la sicurezza del cane svolgendo, nella quotidianità, le seguenti mansioni:
  • Portare il cane a fare le passeggiate quotidiane raccogliendo i suoi bisogni
  • Fornire cibo, croccantini e acqua al cane
  • Giocare con il cane e poi risistemare i suoi giochi
  • Lavare e spazzolare il cane
  • Pulire gli ambienti dove vive il cane (box, cucce e tappetini del cane)
  • Portare il cane a fare la toeletta o a tagliare il pelo
  • Svolgere altri compiti specifici assegnati dai proprietari del cane.
Qualora il cane si dovesse ammalare, il dog sitter può portarlo dal veterinario per vaccinazioni e cure, e somministrare le terapie secondo le indicazioni ricevute.
 
Il dog sitter presta sempre molta attenzione al comportamento del cane (come scodinzola, abbaia, annusa, scava, lecca, gratta, muove le orecchie e il muso...) e al suo aspetto fisico (lucentezza del pelo, umidità del naso, pulizia degli occhi...). Infatti, il dog sitter deve essere in grado di comunicare ai proprietari ogni evento significativo accaduto durante la sua vigilanza, come una ferita o una reazione inconsueta, che potrebbe nascondere i sintomi di una malattia.
 

Coming Soon

Il concept di Campus è di per se un progetto di networking nell’ambito del quale ciascun “attore” è in grado di produrre valore aggiunto per se e per la rete. Con questo spirito, il Team del Campus si sta pian piano ampliando e con essa l’offerta Pet-Friendly del Campus che in un breve-lungo termine prevederà l’attivazione di nuovi servizi erogati dai nostri partners cinofili quali:
  • Taxi Dog
  • Splash dog
  • Mobility - dog;
  • Programmi educativi “ad hoc”;
  • Educazione psicologica
  • Pet-therapy
  • Consulenza pre-adozione ed adozioni svuota-canili
 
Alcuni dei suddetti servizi costituiscono parte di due più ampi progetti che il SECI CAMPUS vuole portare avanti con la partnership di Enti, Associazioni e Professionisti del settore
 
A. SOCIAL 4 DOG
 
Coinvolgerà ed interesserà tutte le associazioni impegnate sul territorio per la difesa del cane oltre che i tanti canili distribuiti sul territorio. A tal fine verranno organizzati eventi ed iniziative atte a presentare le tante problematiche connesse al “sociale per i cani” non ultime le adozioni di tanti cani abbandonati.
 
Il valore aggiunto del progetto sarà quello di:
  • Incentivare l’adozione di cani abbandonati con formule di adozione assistita a lungo termine (adozione combinata ad assistenza veterinaria e comportamentale gratuita)
  • Disincentivare l’abbandono ed il maltrattamento dei cani e degli animali con eventi e campagne di sensibilizzazione rivolte soprattutto ai bambini in età scolastica (incontro di formazione/educazione al rapporto con gli animali all’interno delle aule del SECI CAMPUS)
 
Il valore aggiunto del progetto è generato:
  • dalla presenza e dal tutorato di ENCI e di tutti i suoi affiliati (ediucatori, comportamentalisti, veterinari, allevatori)
  • dall’azione di sensibilizzazione delle associazioni stesse (ad esempio la Lega Nazionale per la Difesa del Cane o l’Ente Nazionale Protezione Animali) che vorranno contribuire al progetto
 
B. SOCIAL 4 MEN
 
Sono ben noti i miracoli che molto spesso si compiono, in situazioni di gravi disabilità, con gli Interventi assistiti con gli animali (IAA) - genericamente indicati con il termine di “Pet Therapy”- in quanto la convivenza con gli animali, quando impostata sul principio di relazione, rappresenta già di per sé fonte di beneficio per la società. Inoltre gli animali domestici possono svolgere anche un importante ruolo di mediatori nei processi terapeutico-riabilitativi ed educativi e il loro impiego, in ambito terapeutico, non solo ha avuto una notevole diffusione ma, uscito dall’empirismo iniziale, sta seguendo sempre più un approccio scientifico. Nonostante in Italia sia ancora esiguo il numero di pubblicazioni scientifiche attestanti l’efficacia terapeutica degli interventi con gli animali, i risultati di taluni progetti di ricerca sono estremamente incoraggianti in quanto i dati raccolti dimostrano che la relazione con l’animale riaccende l’interesse verso gli altri, attraverso stimoli sensoriali tattili e visivi creando un’empatia che induce anche pazienti depressi e in isolamento sociale a reagire e a sentirsi utili. I benefici della relazione sono evidenti soprattutto nei bambini nei quali l’animale, oltre a catturare l’attenzione, stimola l’accettazione di sé, e negli anziani nei quali si registra anche un effetto positivo sul piano fisico, oltre che psichico, in quanto i pazienti vengono stimolati a compiere attività motorie (accudimento dell’animale, passeggiate ecc.).
 
Il SECI CAMPUS lavorerà per valorizzare la pet-therapy attraverso:
  • La formazione specifica e specialistica di addetti ai lavori nel rispetto delle Normative di settore imposte dal Ministero della Sanità Accordo, ai sensi degli articoli 2, comma 1, lettera b) e 4, comma 1 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano sul documento recante “Linee guida nazionali per gli interventi assistiti con gli animali (IAA)”
  • Lo sviluppo di progetti per realtà che coinvolgono bambini, anziani e persone diversamente abili
  • La divulgazione dei progetti attraverso il volano di ENCI e la partnership con ASSOCIAZIONI DI SETTORE che consentano di coinvolgere scuole, ospedali e case di riposo
Richiedi Informazioni
Sei interessato a questo servizio?

Compila il form di seguito per richiedere informazioni o per contattarci. Riceverai una risposta via email o sarai contattato telefonicamente.